area riservata ubicazione site map
 
COMUNICAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE
Alluminio e latta
Amianto
Apparecchi elettrici ed elettronici
Bottiglie per bevande in PET
Carta e cartone
Ingombranti
Pile e batterie
Plastiche
Pneumatici usati
Rifiuti di origine animale
Rifiuti edili (materiale inerte)
Rifiuti urbani (non riciclabili)
Rifiuti speciali
Scarti vegetali
Tessili e scarpe
Vegetali infestanti
Vetro
 Rifiuti speciali provenienti da economie domestiche





La separazione
I rifiuti speciali (prodotti chimici) a causa delle loro proprietà chimiche o fisiche non possono essere raccolti ed eliminati assieme ai rifiuti urbani. Contengono elementi pericolosi e inquinanti, dannosi anche quando presenti solo in piccole quantità. Per proteggere l’uomo e l’ambiente è dunque indispensabile raccogliere separatamente questi rifiuti e sottoporli a un trattamento specifico che neutralizza le sostanze dannose, evitando così che contaminino acqua, suolo e/o aria.

Esempi di rifiuti speciali utilizzati frequentemente anche a casa sono: vernici, pile, batterie per auto, oli minerali e vegetali, lampade e tubi fluorescenti (“lampade al neon”), medicinali e alcuni prodotti per il giardinaggio e la pulizia.


La raccolta
La raccolta e lo smaltimento dei rifiuti speciali sono disciplinati dalla legge sulla protezione dell’ambiente (LPAmb) e dall’ordinanza sul traffico dei rifiuti (OTRif).

I rifiuti speciali delle economie domestiche possono essere consegnati:
• all’Unità mobile dell’Azienda Cantonale dei Rifiuti (ACR). Per facilitare la consegna l’ACR organizza due volte all’anno un giro di raccolta nei Comuni del Ticino e del Moesano con un apposito automezzo;
• al centro di raccolta dell’ACR a Bioggio;
• agli specifici centri di raccolta allestiti da alcuni Comuni.

Inoltre è possibile consegnare oli minerali e vegetali negli appositi contenitori comunali (gli oli possono essere mescolati). I medicinali sono ripresi in tutte le farmacie. Pile e accumulatori (vedi scheda Pile e batterie).


Lo smaltimento
A dipendenza del tipo, i rifiuti speciali raccolti separatamente vengono smaltiti nei seguenti modi:
• sono inceneriti in particolari impianti di termodistruzione che lavorano ad altissime temperature per neutralizzare le sostanze dannose (ad es. resti di pesticidi, medicinali scaduti, solventi con cloro);
• sono inceneriti in impianti di termovalorizzazione per rifiuti urbani (ad es. resti di vernici senza metalli pesanti);
• vengono riciclati (solventi tramite distillazione; oli quali combustibile alternativo in cementifici; pile, accumulatori e tubi fluorescenti (“neon”)/lampade a risparmio energetico tramite un apposito procedimento che permette il recupero delle materie prime);
tramite altri specifici trattamenti.

Gli obiettivi
• Incentivare la popolazione alla raccolta separata dei rifiuti speciali per garantirne un trattamento adeguato.
• Sostituire i prodotti tossici con sostanze poco o non velenose.


Le regole d'oro
SEPARARE attentamente i rifiuti speciali dai rifiuti urbani.
CONSERVARE i rifiuti nei loro imballaggi originali.
CONSEGNARE i rifiuti speciali ai centri autorizzati o all’Unità mobile dell’ACR.
SEGUIRE le direttive riportate al punto di raccolta e le indicazioni fornite dal proprio Comune.



ULTERIORI INFORMAZIONI SONO DISPONIBILI:

www.rifiuti.ch/RecyclingMap (immettendo il codice di avviamento postale)
Regolamento di applicazione dell'Ordinanza tecnica sui rifiuti (ROTR): www.ti.ch/program
Censimento cantonale
Ufficio federale dell'ambiente UFAM


Strada dell'Argine 5 - CH-6512 Giubiasco - Telefono +41(0)91 850 06 06 - Telefax +41(0)91 850 06 07 - www.aziendarifiuti.ch

Print